Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon QRP

PostHeaderIcon Ma il QRP in modo esclusivo gratifica di più

There are no translations available.

di Giancarlo Saiu, IS0ESG

Ma il QRP in modo esclusivo gratifica di più

Tempo fa avevo espresso il mio pensiero (oserei dire abbastanza "intransigente') sul QRP. Ne era scaturita una discussione e un confronto con tanti di voi che in larga parte condividevano questo modo di interpretare l'attività in bassa potenza. Ad onor del vero qualcuno (pochissimi) dissentiva dal mio pensiero adducendo diversi motivi, non ultimo il famoso riferimento allo slogan "Life's too short for QRP". Onestamente, ancora oggi non cambierei neppure una virgola di quanto scritto allora, naturalmente col massimo rispetto per chi non la pensa come me, perché la libertà di operare secondo i propri gusti e/o le proprie esigenze è sempre precipua e inviolabile, come d'altronde evidenzia anche la famosa citazione latina de gustibus non disputandum est, ancora oggi molto usata, a ribadire che i gusti sono soggettivi e ognuno ha diritto ad avere i suoi, per quanto strani possano sembrare ad altri.



Leggi l'articolo in PDF
tratto da RadioRivista 7-8/21 pagg. 104-106

 

PostHeaderIcon Pensate seriamente al QRP

There are no translations available.

di Giancarlo Saiu, IS0ESG

Pensate seriamente al QRP

Oggi vi voglio parlare di un aspetto, a volte trascurato, della nostra speciale attività dai mille risvolti ludici, finanche di puro divertimento, che in realtà nascondono oggettività più concrete e, per così dire, “seriose”. Intendo infatti prendere in considerazione lo studio e la sperimentazione, con chiaro e diretto riferimento a quel famoso (e non sempre sufficientemente considerato) autoapprendimento citato testualmente nella definizione ufficiale del “Servizio di Radioamatore”, in altre parole la nostra “attività” che viene così puntualmente descritta: “Servizio di comunicazioni radio allo scopo di autoapprendimento, comunicazioni interpersonali e sperimentazione tecnica effettuato dai radioamatori, cioè persone debitamente autorizzate che si occupano delle tecniche radio per interesse personale e senza scopo di lucro”.



Leggi l'articolo in PDF
tratto da RadioRivista 6/21 pagg. 57-59

 

PostHeaderIcon Attività Mountain QRP Club

There are no translations available.

 

PostHeaderIcon QRP mobile o portatile: facciamo chiarezza

There are no translations available.

di Giancarlo Saiu, IS0ESG

QRP mobile o portatile: facciamo chiarezza

Proprio nel mese di aprile cominciamo a sentire quel "prurito" particolare che ci spinge ad operare all'aria aperta, grazie anche alle belle giornate sempre più frequenti ed alle ore di luce che cominciano ad aumentare gradatamente, preludio di una Primavera incombente, vero e proprio trampolino di lancio per un'attività estiva che ci permetterà sicuramente lunghe operazioni in mobile o in portatile. Ecco, proprio qui sta il nocciolo della questione: quando dobbiamo considerare le nostre operazioni "mobile" e quando invece "portatile"? Da quello che sento in aria e dalle chat sui social dove si discute di Radio a 360 gradi ho la sensazione che sull'argomento debba essere fatta chiarezza, perché una parte considerevole di operatori dediti al QRP spesso confonde la tipologia delle operazioni che invece, a mio parere, hanno delle prerogative specifiche differenti in maniera sostanziale.



Leggi l'articolo in PDF
tratto da RadioRivista 4/21 pagg. 74-76

 

PostHeaderIcon In QRP non è facile, ma quanto entusiasmo!

There are no translations available.

di Giancarlo Saiu, IS0ESG

In QRP non è facile, ma quanto entusiasmo!

Cari Amici della Low Power, colleghi di mille avventure combattute con i nostri minuscoli apparati radio, sostenitori dell’arrampicata selvaggia su ameni monti o “pericolosi” dirupi, cultori dei 5 watt ma anche convinti sostenitori dei pochi milliwatt erogati dai Kit monobanda, questo mese  vogliamo parlare ancora una volta di un argomento non certo inedito: il QRP “facile” o “difficile” a seconda di come lo si voglia interpretare da posizioni diverse, finanche opposte.



Leggi l'articolo in PDF
tratto da RadioRivista 2/21 pagg. 70-72

 
More Articles...