Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Radiocronache

PostHeaderIcon Titanic, ok al recupero del telegrafo Marconi

There are no translations available.

Fu usato per richieste soccorso durante il naufragio

Titanic, ok al recupero del telegrafo Marconi

(ANSA) - NEW YORK: Il telegrafo di Marconi usato, tra le altre cose, per lanciare le richieste di soccorso durante il naufragio del Titanic potrà essere recuperato. Lo ha stabilito un tribunale della Virginia modificando un precedente ordine giudiziario del 2000 che proibiva di tagliare il relitto o di toccare qualsiasi parte di esso. Il giudice ha dato il via libera al recupero perché il telegrafo è un oggetto "importante sia storicamente che culturalmente" e rischia di essere perso a causa del deterioramento del relitto. Il Titanic affondò il 15 aprile 1912, durante il suo primo viaggio, a causa della collisione con un iceberg nella notte al largo delle coste canadesi. Circa 1500 passeggeri persero la vita. Il telegrafo si trovava nella cosiddetta 'Marconi Room' e, come novità per l'epoca, da essa i passeggeri potevano anche spedire messaggi privati dalla nave stessa.

 

PostHeaderIcon II2EMCA per ricordare Caimi

There are no translations available.


Dal 01.07.2020 sino alla fine dell’anno sarà attiva – solo in telegrafia – la stazione speciale “II2EMCA”, per commemorare EMILIO CAIMI, nato a Milano nel 1876 e morto nel 1963, celebre costruttore di tasti (nella versione “Caimi leggero” e “Caimi pesante”), dei quali rifornì, in particolare, la Regia Aeronautica, sin dal 1932. Presto sarà, inoltre possibile pubblicare la sua completa biografia, riscoperta anche con l’ausilio di fonti inedite, dopo quasi un secolo di oblio. Spero di collegarVi on air. QSL per via diretta (IZ2FME), e/ via LOTW. Richiesta di informazioni a iz2fme(at)amsat.org.
73 de 

IZ2FME e II2EMCA

 Fonte: ARI Bergamo

 

PostHeaderIcon Il C.I.R.M ha compiuto 85 anni

There are no translations available.


Il 7 Aprile 2020 la Fondazione C.I.R.M. Centro Internazionale Radio Medico, ha spento 85 candeline, da quella prima chiamata del Piroscafo Perla nei mari di Dakar per la richiesta di assistenza medica per un fuochista.

Il Cirm, nato da un'dea del Prof. Guido Guida utilizzando la Radio inventata da Gugliemo Marconi, ad oggi, ha assistito oltre 100.000 marittimi.

Vi lasciamo un link che rimanda al Corriere della Sera e del nostro CIRM-NEWS dedicato interamente all'evento.

Rag. Antonio Arcese
Centro Internazionale Radio Medico

 

PostHeaderIcon Il Prefetto di Varese "battezza"i nuovi radioamatori

There are no translations available.


Per leggere l'articolo in PDF cliccare sull'immagine

 

PostHeaderIcon Seguite quei ragazzi!

There are no translations available.

Volete seguire il segnale della conoscenza? Seguite questi ragazzi dell'Istituto Galileo Ferraris di Verona.....

Gli studenti dell’Istituto Tecnico Galileo Ferraris di Verona, che hanno partecipato nell’anno scolastico 2017/2018, al concorso RADIO PILLOLE dal FUTURO, promosso da Europe Direct - antenna locale con l’Europa della Provincia di Verona - hanno espresso il desiderio di condividere, con i giovani delle scuole europee, l’entusiasmo, l’importanza e la consapevolezza di sentirsi cittadini attivi in Europa con l’intento di promuovere la cittadinanza attiva la partecipazione al voto per il prossimo rinnovo del Parlamento Europeo (23-26 maggio 2019).
L’esperienza del concorso di RADIO PILLOLE dal FUTURO, dove si sono confrontati con altri studenti di Roma e Milano, nell’ideazione di spot radiofonici ideati per essere mandati in onda nel 2030, ha di conseguenza generato anche la progettazione e realizzazione di un cortometraggio: “RADIO PILLS FROM THE FUTURE“.
Il video vuole raccontare le tappe fondamentali che hanno “costruito” l’Europa, attraverso l’evoluzione storica delle tecnologie delle radio telecomunicazioni, prima analogiche e poi digitali, e del loro impatto negli schemi comunicativi degli adolescenti. Il messaggio forte che emerge da “RADIO PILLS FROM THE FUTURE“ risiede proprio nell’importanza e nel ruolo che svolge la comunicazione attraverso i media radiofonici, e quindi non solo social network, e la necessità e volontà dei giovani di voler comunicare, dialogare, per condividere esperienze, desideri, speranze e progetti sul futuro della casa comune: l’Europa.
Sono partner, oltre a Europe Direct Provincia di Verona e ITT Galileo Ferraris e il Museo della Radio di Verona, l’organizzazione internazionale per la diffusione delle attività radioamatoriali per i giovani, YOTA (Youngsters On The Air) della IARU International Amateur Radio Union e ARES (Augmented Reality for Education at School), la rete nazionale per lo sviluppo della realtà aumentata nelle scuole in Italia.


"Radio pillole dal futuro": bilancio di un progetto europeo - A. Gallerati IK7JGI [PDF]



 
More Articles...