Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon ARI International DX Contest 2013

There are no translations available.

ARI International DX Contest 2013
Risultati Italia


Cari Contesters,
è con grande piacere che Vi presento i risultati della edizione 2013 dell’ARI International DX Contest
.

Questo è, sostanzialmente, l’articolo che è stato pubblicato su Radio Rivista di Ottobre 2013, qui riproposto soprattutto a vantaggio di tutti quei partecipanti che, non essendo soci ARI, non hanno beneficiato della pubblicazione dei risultati ufficiali, ma che ringraziamo anche in questa occasione perché hanno contribuito a rendere più forte la partecipazione delle stazioni Italiane a questo nostro contest World Wide e quindi ad accrescere ulteriormente l’interesse per questa manifestazione.

L’edizione di quest’anno sarà ricordata come una edizione da Record! Abbiamo infatti avuto la grande soddisfazione di riscontrare un forte incremento di partecipanti, soprattutto stranieri, che ha portato

ad avere il più alto numero di log ricevuti di sempre.

Lo scorso anno è stato un anno di cambiamenti, primo fra tutti l’orario di inizio, oltre ad alcune variazioni nella compilazione dei log. Quest’anno si è trattato di consolidare la nuova impostazione che pare sia stata molto ben apprezzata. Nell’ottica di cercare sempre di migliorare il servizio reso alla comunità dei contester partecipanti, abbiamo cercato e predisposto anche una soluzione alternativa per l’invio dei log.

Questo intervento si è reso necessario per tentare di eliminare, o fortemente attenuare, le difficoltà incontrate negli anni passati da molti partecipanti, soprattutto dell’Europa dell’est, nell’invio dei log al robot americano. Infatti da quest’anno è stato possibile inviare i log tramite l’upload via WEB, dal sito ua9qcq.com. Esperimento ben riuscito e decisione che ha, praticamente, quasi azzerato la necessità di intervento manuale per la ricezione dei log, salvo qualche sporadico e fisiologico caso molto particolare. E’ molto probabile che per la prossima edizione la modalità via WEB diventi quella ufficiale anche perché il team che gestisce i robot americani, attualmente già molto impegnato, lo sarà ancor di più in vista degli appuntamenti del 2014.

Edizione da record, dicevamo: vediamone dunque i numeri.

Per questa edizione il nuovo regolamento ha richiesto l’invio dei Log entro 5 giorni dalla fine del contest. E’ un tempo abbastanza stretto ma dopo la fine del contest non c’è molto da fare per predisporre il proprio log per l’inoltro. Quasi tutti i software sono in grado di produrre il file di log nel giro di pochi minuti e di solito, salvo qualche piccola correzione di errori di battuta che ciascuno di noi si segna su un pezzo di carta o, più elegantemente, nelle note fornite dallo stesso software di logging, non c’è altro da fare e se si è agito con la necessaria precisione durante le operazioni, veramente dopo 10 minuti il log può essere pronto per l’invio, così si evita pure il rischio di dimenticarsi di mandarlo.

Bene, sappiate che, dopo soltanto 30 ore dalla fine del contest i log pervenuti erano già più di 1000!!

Anche questo è un record ed è una notizia che ci rende particolarmente soddisfatti perché sta a significare che la strada intrapresa è quella giusta e che la comunità dei contester partecipanti al contest ARI ci segue.


I numeri totali sono proprio da grossa soddisfazione: 1553 log ricevuti, con un incremento di quasi il 27%! rispetto allo scorso anno e che diventa quindi il nuovo record, scardinando il precedente del 2006. (Dal grafico potrete notare che il dato relativo agli anni 2008/9 non è indicato ma il numero dei log ricevuti in quie due anni è stato sicuramente inferiore a 1000). Dal confronto tra i log inviati dagli Italiani e dagli stranieri, si può notare come la risposta di questi ultimi sia stata notevole, con un balzo di oltre il 36% rispetto all’edizione precedente. Evidentemente la pubblicazione dei risultati dello scorso anno in un tempo ragionevole oltre a quelli degli anni 2009 e 2010 hanno lasciato il segno e hanno dato la concreta sensazione di come la gestione del contest fosse cambiata. In tutta sincerità mi sarei aspettato anche un bel balzo in avanti tra gli Italiani mentre l’incremento, che pure c’è stato, è risultato più contenuto e si è limitato ad un 4% scarso. C’è pure da considerare che un bel recupero tra gli Italiani si era già avuto lo scorso anno quando l’incremento era stato addirittura del 44% e, forse, siamo già al limite di partecipanti, anche se avrei sperato di toccare quota 400. Sarà l’obiettivo della prossima edizione. Una nota in controtendenza è il numero dei log ricevuti dagli SWL: solo 13 rispetto ai 19 dello scorso anno, e solo 3 di questi da parte degli stranieri. E pensare che il nostro contest è uno dei pochi che offre questa possibilità a questa categoria.

Anche questo dato merita certamente una riflessione più ampia per il futuro.

Nelle classifiche noterete ancora una stazione non classificata per selfspotting.


Rispetto alle 5 dello scorso anno sembrerebbe un miglioramento deciso. E’ così in termini numerici indubbiamente, anche se in realtà abbiamo riscontrato parecchie situazioni “potenzialmente” anomale.

Queste situazioni non sono state sanzionate solo perché non abbiamo potuto avere la assoluta certezza del dolo; quando leggerete queste note molti di voi avranno ricevuto delle segnalazioni, da parte del Committee, su potenziali spot incriminati e queste segnalazioni sono da considerarsi come una sorta di Cartellino Giallo che invita alla riflessione e ad una maggiore attenzione a rendere più trasparente il proprio comportamento operativo.

Detto ciò siamo comunque molto soddisfatti del livello operativo verificato e crediamo che si stia raggiungendo un soddisfacente livello di comportamento corretto e di rispetto delle regole da parte di tutti i partecipanti.

E ora vediamo in concreto i vincitori e i record che quest’anno sono stati abbattuti, dopo quello della partecipazione.

Nella categoria Multi-Operatore, vince la stazione della Sezione di Bra, IQ1RY, che conquista anche il nuovo record di categoria, che apparteneva a IR4M dal 2009. Ora IQ1RY possiede ovviamente anche il record per le stazioni IQ, che era già in proprio possesso dall’edizione 2011. Al secondo posto si classifica IR8C con una prestazione eccellente e con un punteggio finale anch’esso superiore al precedente record di IR4M, e superando abbondantemente i 2000 qso. La differenza nel punteggio finale è data dai 30 moltiplicatori in meno rispetto ai ragazzi di Bra e da una media punti/qso inferiore. IR4M, tornata a partecipare al contest ARI-DX, si ferma sul terzo gradino del podio comunque con una prestazione di assoluto rilievo. Complimenti vivissimi a questi team che hanno duellato anche “in diretta” dalle pagine del sito web cqcontest.net e vi posso assicurare che la sfida è stata avvincente. La stazione della Sezione di Cinisello Balsamo, IQ2CJ, si ferma ai piedi del podio ma conquista, come da Regolamento, il Premio Speciale per le stazioni IQ.

Nella categoria Singolo Operatore CW vince, proprio sul filo di lana, IR2C(IK2JUB), che batte per una manciata di qso e di una ventina di moltiplicatori IR1Y(IK1YDB) che finisce la sua gara al secondo posto, davanti a IK0YUT, ottimo terzo classificato. IR2C conquista anche il nuovo record di categoria, prima detenuto da IR1Y dal 2011 e da sottolineare come il record sia stato superato da tutte le prime tre stazioni classificate, segno di una gara interessantissima.

Nella categoria Singolo Operatore SSB, IO4C(IZ4DPV), ripete la vittoria della scorsa edizione mentre al secondo posto ritroviamo IN3ZNR, che quest’anno opta per un QTH nazionale, mentre al terzo posto, IK6SNR, perde la seconda piazza per un solo moltiplicatore e per un più elevato tasso di errore.

Novità nella categoria Singolo Operatore RTTY, dove IN3VVK ha deciso di lasciare spazio ad altri dopo aver infilato le sue 5 vittorie consecutive. Infatti al primo posto troviamo IW3IAU, che fu secondo nella passata edizione, mentre IB1B(IW1QN) scala anche lui una posizione e termina al secondo posto. Completa la terna IN3BIY che fu sesto lo scorso anno.

Nella categoria Singolo Operatore MIXED, un grande ritorno, IK2HKT che si piazza al top dopo sei anni di pausa sabbatica; al secondo posto IO3X(IV3JCC), e chiude IZ5NRF alla terza piazza. Va ricordato come in questa categoria il record di IR2Y resista dal lontano 1997.

Nella categoria SWL troviamo IK0RHS sul gradino più alto del podio, con IZ1DGG che conquista la piazza d’onore mentre al terzo posto troviamo I0KWX. Come già accennato prima solo 10 log ricevuti e di cui solo 3 di SWL di nome e di fatto.

Concludiamo questa rassegna con la classifica delle Sezioni. Al primo posto la Sezione di Forlì, che oltre alla vittoria conquista anche il nuovo record, che era detenuto da Bologna dal lontano 2000. Al secondo posto si classifica la Sezione di Bra che sopravanza di pochissimo la Sezione di Cinisello Balsamo che si piazza terza. Le Sezioni partecipanti sono state 135 contro le 134 del 2012, ma è opportuno considerare che le Sezioni ARI attualmente sono 295 e quindi la partecipazione non arriva nemmeno al 50%. Una sola sezione in più, rispetto all’edizione precedente, è quindi poca cosa ma sempre meglio del calo registrato nella partecipazione delle stazioni IQ nella categoria MULTI che sono state soltanto 19 contro le 24 dello scorso anno.

Ed ora leggetevi le classifiche. Come sempre un grazie a tutti i partecipanti e complimenti ai vincitori!

Roberto (Bob) Soro, I2WIJ
A.R.I. HF Contest Manager

Leggi i risultati in PDF...