Messaggio
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Buono a sapersi

PostHeaderIcon English for Radio Amateurs di IK6QGE

“English for Radio Amateurs” è un corso di lingua inglese progettato e realizzato da Domenico Felaco, IK6QGE, articolista di RadioRivista e socio ARI, per i radioamatori italiani che desiderano capire meglio i messaggi ricevuti (understanding) e migliorare la qualità dei loro interventi (speaking), specialmente sul piano della pronuncia, durante i collegamenti in fonia con interlocutori anglofoni.

Cliccare sull'immagine per accedere al corso

 

PostHeaderIcon Propagazione? Eccola

VOACAP sta per "Voice of America Coverage Analisys Program" si tratta di un software matematico per il controllo della propagazione utilizzato anche da Voice Of America. Attraverso questo link accedete al web di Voacap.

Digitando la Vostra zona e le informazioni necessarie negli appositi riquadri che troverete potrete in tempo reale controllare il livello di propagazione sulle varie Bande/Zone.Val la pena di divertirsi un po'

73 dalla Redazione di RR online

 

PostHeaderIcon Fate i vostri conti con questo link

Dalla Sezione ARI di Bergamo un’utile soluzione on line per risolvere i problemi di autocostruzione.

Calcolatore per le bobine. Adattato da un programma scritto in Basic da parte di KA4KNG (David E. Powell).

 

Clicca qui per utilizzarlo

 

PostHeaderIcon Un Reverse da scoprire

La CW Reverse Beacon Network o RBN, è una rete di ricevitori SDR (Software Defined Radio) online  a largo spettro situati in tutto il mondo in grado di ricevere il CQ in telegrafia e decodificare il nominativo della stazione radioamatoriale che lo trasmette.

Per provare questo sistema, ci si deve collegare al sito http://www.reversebeacon.net/

  • per vedere ad esempio le stazioni che stanno facendo cq cq in cw basta andare sulla sezione dx spots con il mouse (senza cliccare)  
  • Poi con il mouse andare sulla scelta HF e poi scegliere la banda che interessa (ad esempio 14 MHz).
  • Nella schermata l’elenco di stazioni a sinistra (colonna de) sono stazioni sempre accese in ascolto che ricevono i radioamatori che stanno facendo una chiamata in CW (colonna dx).

Se si passa il mouse sopra le stazioni dx si legge la nazione la cq zone e la ITU zone.

Le altre colonne indicano:

  • La colonna freq: la frequenza in cui la stazione dx sta chiamando
  • La colonna cq/dx: indica che si tratta di stazione che sta facendo chiamata. Altre volte compare la scrittura beacon per dire che è un beacon
  • La colonna snr: indica la forza del segnale della stazione DX
  • La colonna Speed: indica la velocità di trasmissione in CW (parole al minuto) della stazione dx
  • La colonna time: indica data e ora

In alto a destra c’è la casella rows to show (cioè righe da mostrare). E’ preferibile impostare il valore più alto pari a 100.

A COSA PUO’ SERVIRE  REVERSE BEACON?

  • Primo caso: si vuole vedere chi sta facendo chiamata in tempo reale. Ad esempio se è una stazione rara si può  provare a sintonizzarsi sulla sua frequenza per verificare se la si ascolta e magari provare a chiamarla (in CW!). Vedendo quali sono le stazione de (ad esempio se europee) si puo’ già capire se il collegamento è possibile.
  • Secondo caso: possiamo verificare la capacità della nostra antenna a collegare stazioni lontane. Se infatti facciamo noi una chiamata in cw del tipo CQ CQ DE nostro call possiamo verificare quali sono le zone che ci ascoltano (stazione de) e con che forza di segnali siamo ricevuti... in pratica verifichiamo se vi è propagazione. Ottimo anche per confrontare diverse antenne, oppure per verificare la differenza della forza del segnale usando potenze diverse (ad es. potenza qrp 100 watt o con lineare).

Esiste poi una sezione search spot by callsign dove impostando il nostro call possima o vedere anche nei giorni seguenti (2 o 3 giorni) l'elenco delle stazione de che ci hanno "sentito" mentre facevamo CQ DX

E' utile per avere un elenco unitario delle stazioni che ci hanno ascoltato (magari si fa una copia e incolla su un documento word per tenere traccia della forza del segnale e orari).

Se anche non conosciamo bene il CW è possibile registrare sulle radio più recenti un messaggio di chiamata cw preimpostato (magari pero’ qualcuno potrebbe rispondervi, quindi non abusatene) … il messaggio da registrare è ad esempio: cq cq cq de il proprio call

'73 a tutti de

Vincenzo, IW0BNW

Fonte: ARI Monterosi

 

PostHeaderIcon Mappa interattiva dei Ripetitori

Informiamo che  è disponibile all'indirizzo http://www.iz8wnh.it un nuovo strumento a disposizione della comunità radioamatoriale. Si tratta di una mappa interattiva dei ripetitori radioamatoriali dislocati sul territorio nazionale e confinante. I dati sono quelli disponibili da IK2ANE Walter.

La mappa che ha creato funziona con quattro filtri intersecabili tra loro - Regione, Provincia, Tipologia (analogico, C4FM, EL, DS ...) e Banda (29MHz, 50MHz, VHF, UHF, SHF) - con possibilità di selezioni multiple all'interno di uno stesso filtro.

Oltre alla mappa ha pensato di aggiungere altre funzioni, come una tabella per la visualizzazione dei risultati in formato testuale e, su suggerimento di IZ1TRK Roberto e IZ1YPF Michele, l'esportazione dei dati filtrati in formato CSV per poter programmare le memorie dei ricetrasmettitori con il software CHIRP (superando così ogni incompatibilità derivante dal modello della radio).

Il sito, infine, possiede un "form" dove chiunque potrà pubblicare dati mancanti (previa verifica e convalida di quanto inserito).

Il sito non ha finalità di lucro ed i dati saranno sempre prelevabili in forma gratuita e senza limitazioni.

Chiunque voglia fornire informazioni utili per il costante miglioramento della mappa è il benvenuto!

 

Fonte: Radiorama