Messaggio
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Buono a sapersi

PostHeaderIcon The Things Network: rivoluzione nel mondo delle telecomunicazioni

Stefano Della Valle, IZ2LPC


Noi radioamatori siamo sempre attenti alle novità tecnologiche. Non siamo semplici utilizzatori. Siamo molto più spesso profondi conoscitori delle tecnologie che arrivano sul mercato. Siamo pertanto poco inclini a sorprenderci e rimanere a bocca aperta davanti a una novità. Eppure quando lo scorso Dicembre l'amico Giovanni mi ha proposto di entrare in una Community internazionale che si occupa di telecomunicazioni senza scopo di lucro, dapprima ero scettico e poi sono rimasto senza parole. Da allora ho fatto molti passi avanti e oggi ho il piacere di condividere con voi questa esperienza e, come vedrete nella conclusione di questo articolo, vorrei invitarvi a seguire le mie orme.

Leggi l'articolo in PDF
tratto da RadioRivista 1/17 pagg. 91-93

 

PostHeaderIcon English for Radio Amateurs di IK6QGE

“English for Radio Amateurs” è un corso di lingua inglese progettato e realizzato da Domenico Felaco, IK6QGE, articolista di RadioRivista e socio ARI, per i radioamatori italiani che desiderano capire meglio i messaggi ricevuti (understanding) e migliorare la qualità dei loro interventi (speaking), specialmente sul piano della pronuncia, durante i collegamenti in fonia con interlocutori anglofoni.

Cliccare sull'immagine per accedere al corso

 

PostHeaderIcon 110 anni di ITU

Con la possibilità di scaricare una pubblicazione speciale dedicata ai Regolamenti Radio (Radio Regulations) l'Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT-ITU) celebra i 110 anni delle specifiche tecniche che definiscono gli standard delle comunicazioni via radio e ne garantiscono un utilizzo coordinato in tutto il mondo.

La pubblicazione è un fascicolo (gratuito) di ITU News con la storia delle Radio Regulations, le motivazioni della loro importanza cruciale per i servizi di comunicazione e il processo di costante aggiornamento cui sono sottoposte le regole concordate in sede internazionale.

Potete scaricare in lingua inglese cliccando qui

 

PostHeaderIcon Saranno fuorilegge le QSL dell'EIAR?


Sta facendo discutere la proposta di legge presentata alla Camera dei Deputati dall'on. Emanuele Fiano e altri 63 deputati del PD per vietare la diffusione e la vendita di qualunque oggetto richiami simboli e personaggi del fascismo. Aspre le critiche mosse da filatelici e numismatici (come Filippo Bolaffi, nipote del comandante partigiano Giulio) che sottolineano la differenza tra l'aspetto storico e quello propagandistico di un oggetto. Se la proposta fosse approvata, sarebbero fuorilegge anche le QSL e gli annuari dell'EIAR?

Questo il testo della proposta presentato lo scorso ottobre dai deputati del Partito Democratico:

 

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon World Radio TV Handbook, 70 anni!

Proprio nel 2016 il World Radio TV Handbook, da tutti conosciuto come WRTH, festeggerà i suoi primi 70anni!

Il WRTH è stato fondato nel 1947 dall’editore Oluf Lund Johansen prima come World Radio Handbook e poi, nel 1965, con l’aggiunta della parola "TV" quando Jens M. Frost entrò a far parte dello staff come redattore. Al posto di Frost e dopo la 40° edizione nel 1986 subentrò il conosciuto Andrew G. (Andy) Sennitt.

Le vecchie edizioni sono ormai una rarità e fanno parte delle collezioni dei radioascoltatori, la prima copia che riporta il numero della edizione è quella del 1949 con il numero 4.

Le prime pubblicazioni furono stampate sia in lingua danese che in lingua inglese, solo con il numero datato 1952 il testo fu interamente in inglese per poi arrivare fino ai nostri giorni.

Ogni anno dal sito www.wrth.com è possibile scaricare degli aggiornamenti denominati “Summer Edition” che completano il WRTH a causa delle variazioni di orario, frequenze o per altri motivi. L’abitudine di pubblicare degli aggiornamenti è datata 1959 naturalmente in formato cartaceo e potevano essere richiesti presso il proprio recapito postale con un contributo.

Questa speciale edizione del 70mo anniversario sarà disponibile i primi giorni di dicembre, come sempre con tantissime informazioni su tutte le stazioni attive nel mondo in onde lunghe, medie, corte e in FM, con servizio interno ed internazionale.

Ordinate la vostra copia del WRTH2016 direttamente sul sito www.wrth.com

Fonte: Radiorama

 
Altri articoli...