Messaggio
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Il Contest in Pillole. 3

Abbiamo finito la pillola precedente parlando del tipico QSO da contest. Riprendo per un attimo il discorso per completarlo con ulteriori e più specifiche indicazioni. Se in un qualsiasi weekend, accendendo la radio, vi imbattete in un contest e avete voglia di fare qualche QSO, la prima cosa da sapere è di quale contest si tratta, se già non ne eravate a conoscenza. La domanda non è peregrina poiché, a seconda del tipo di contest, cambiano le modalità dei rapporti scambiati e, a volte, anche le aree geografiche di riferimento.

Sapendo di che si tratta siamo pronti a fare, consapevolmente, i nostri QSO. Rivolgendomi soprattutto ai “novice” o a coloro che si cimentano per le prime volte, il consiglio è quello di cominciare andando a rispondere a quelle stazioni che stanno chiamando “CQ Contest”. In questo modo si ha l'opportunità di avere qualche secondo in più per comprendere bene il nominativo e, ascoltando anche qualche QSO, si ha la conferma di aver ben capito il meccanismo dei rapporti scambiati.

OK, siamo pronti per il QSO.

QSO

Il tipico QSO in contest, sia esso in SSB o in CW o in RTTY, deve essere essenzialmente BREVE, lo abbiamo detto e ripetuto nella puntata precedente. Ricordate che, anche se voi non state facendo il contest seriamente, probabilmente il vostro corrispondente è impegnato a un livello superiore al vostro in quella che rimane, pur sempre, una competizione e, quindi, la rapidità e la precisione sono prerogative da tenere sempre a mente e che saranno sicuramente apprezzate.

Quando la stazione chiamante avrà finito il “CQ Contest”, rispondete con il vostro nominativo completo scandito, il più chiaramente possibile, UNA sola volta. Dimenticatevi ciò che avete sentito la scorsa settimana su quel famoso NET, dove il Net Control vi invitava con la classica, quanto deprecabile, frase “Last two letters only”, anche perché, probabilmente, non è in grado di afferrarne di più. Il Ministero vi ha assegnato un nominativo, usatelo per intero. Soprattutto usate l'alfabeto I.C.A.O. per rendere più intellegibile il vostro CALL. Tanto per capirci bene, l'alfabeto I.C.A.O. è quello dove A=Alfa, B=Bravo, C=Charlie, D=Delta, E=Echo, F=Foxtrot, G=Golf e così via fino a Y=Yankee, Z=Zulu. Ogni altro modo di fare lo “spelling” del vostro call potrebbe risultare incomprensibile al vostro corrispondente o, quantomeno, ingenerare perplessità di interpretazione. Inoltre non ripetete il CALL di chi state chiamando: lui, o lei, il PROPRIO nominativo lo conosce ma non sa il vostro.

Dite il vostro nominativo una volta, per intero e il più chiaramente possibile e vedrete che tutto sarà più facile. Qui stiamo facendo riferimento alla SSB, ovviamente; per il CW ne parliamo dopo.

Una volta che il vostro corrispondente avrà ricevuto il vostro nominativo, vi passerà i rapporti ed i dati necessari per il contest e si aspetterà che voi facciate altrettanto. Come già detto in precedenza, chi sta facendo il contest ...chiama, ovviamente, “CQ contest”, e quindi se voi non siete interessati al contest, evitate di rispondergli. Se gli rispondete, significa che sapete di cosa si tratta e che gli passerete i dati di cui lui ha bisogno, altrimenti cercate qualcun altro che non stia chiamando “CQ contest” e potrete così fare un magnifico QSO parlando del tempo e di tanti altri argomenti.

Una volta che lui vi avrà passato l'RST più i dati del contest, toccherà a voi fare altrettanto. Se lui avrà ripetuto il vostro nominativo con precisione, non ci sarà bisogno che voi lo ripetiate, significa che lui l'ha capito correttamente, passategli quindi il rapporto più i dati necessari. A questo punto il corrispondente vi darà conferma e il QSO è valido e terminato: mettetelo a LOG e cercate un altro cliente.

Come avete visto, tutto si basa sulla rapidità, sulla concisione e sulla precisione. Tutto ciò che è superfluo va eliminato. Per esempio, se avete lavorato una stazione rara o semirara, che potrebbe avere un QSL Manager, non perseguitatelo con il solito “your manager please” ripetuto ad oltranza. A contest finito i bollettini DX, le varie riviste e il WEB saranno pieni di informazioni relative ai manager e ai loro indirizzi!. Rendetevi conto che, così come per voi il contest può essere un passatempo da 50/100/200 QSO, per altri può essere invece l'epilogo di settimane di preparazione tese ad ottenere un risultato vincente.

Ma ora ricapitoliamo con alcuni esempi sintetici tipici del CQWW:

(1) QSO regolare

Stazione Chiamante Stazione Rispondente

K3LR CQ Contest India 2 Wiskey

India Juliett

India 2 Wiskey India Juliett 59 05 QSL 59 15

QSL QRZ K3LR (inserire a log)

(2) QSO con correzioni

Stazione Chiamante Stazione Rispondente

K3LR CQ Contest India 2 Wiskey India Juliett

India 2 Wiskey India 59 05 India 2 Wiskey India Juliett

India 2 Wiskey India Juliett 59 05 QSL 59 15

QSL QRZ K3LR (inserire a log)

Se il corrispondente non ha copiato correttamente il vostro nominativo, correggetelo e accertatevi che abbia copiato correttamente PRIMA di dargli il vostro rapporto. In generale, quando il corrispondente riceve il vostro rapporto, interpreta tale fatto come il segnale che tutto quanto scambiato prima sia corretto: quindi evitate di dare adito a questa errata interpretazione.

Regoletta comportamentale: Non date mai il vostro rapporto prima che il corrispondente abbia copiato correttamente il vostro nominativo.

(3) Altro QSO con correzioni

Stazione Chiamante Stazione Rispondente

K3LR CQ Contest India 2 Wiskey India Juliett

India 2 Wiskey India Juliett 59 05 Please Your Number Again?

India 2 Wiskey India Juliett 59 05 QSL 59 15

QSL QRZ K3LR (inserire a log)

Se non avete copiato correttamente il rapporto del corrispondente, richiedeteglielo e fatevelo ripetere fino a che non siete certi di averlo copiato correttamente PRIMA di dargli il vostro rapporto. Come detto più sopra, quando il corrispondente riceve il vostro rapporto, interpreta tale fatto come il segnale che tutto quanto scambiato prima sia corretto e potrebbe non essere in grado di ascoltare una vostra richiesta successiva: quindi evitate di dare adito a questa possibile situazione.

Regoletta comportamentale: Non date mai il vostro rapporto prima di aver copiato correttamente il rapporto del corrispondente.

Ora abbiamo fatto il primo QSO e dobbiamo metterlo a LOG. Parliamo quindi di questo famoso LOG, come già più volte anticipato.

Anche se pensate di fare solo pochi QSO nel contest è ormai indispensabile e anche più pratico, sia durante il contest sia successivamente, utilizzare un computer e un programma adatto alla gestione del Log stesso.

Dopo il contest, sarà semplice generare il file Cabrillo da inviare agli organizzatori e il file ADIF da importare nel programma che gestisce il vostro Log di stazione.

DI programmi che gestiscono il Log di un contest ve ne sono ormai parecchi, sia gratuiti che a pagamento, sia specifici per determinati contest o generici; alcuni sono poi specializzati per i modi digitali, altri hanno caratteristiche utili ai Singoli Operatori, altri più tagliati per i Team Multioperatore, etc. La cosa importante è sceglierne uno e imparare a conoscere le operazioni base e, man mano, conoscerlo poi fin nei minimi dettagli.

I programmi che mi sento di segnalare a chi si avvicina per le prime volte ai contest, sono i seguenti:
QARTest
, Italiano, gratuito
N1MM
, Americano, gratuito
Win-Test
, Francese, a pagamento

Queste brevi note che seguono, non sono esaustive delle caratteristiche e funzionalità dei programmi indicati né vogliono metterli a confronto. Sono state redatte con il solo scopo di dare delle prime informazioni a chi, essendo a digiuno in materia, possa avere un primo quadro di riferimento. Il suggerimento è quello di visitare i siti WEB di questi programmi citati (o cercarne altri) e approfondirne la conoscenza, magari scaricandone il manuale e provando ad operare direttamente in prima persona.

QARTest (http://www.ik3qar.it/software/qartest_ita/) è sviluppato gratuitamente da Paolo, IK3QAR. E' un programma che supporta una grande varietà di contest, Italiani e internazionali, e viene aggiornato di continuo con la gestione di nuovi contest.

E' di uso immediato e semplice, consente di gestire la comunicazione con le Radio (CAT) per la lettura della frequenza e del modo operativo, consente di trasmettere automaticamente il CW tramite interfaccia esterna come in generale fanno ormai tutti questi programmi. Gestisce la RTTY tramite il decoder MMTTY.


N1MM (http://www.n1mm.com/) è un programma che è stato sviluppato inizialmente da Thomas, N1MM (appunto), ma poi divenuto una sorta di Open-Source con un team di sviluppo Internazionale. Supporta praticamente tutti i contest e tutti i modi operativi, in RTTY consente anche di operare con più istanze di decoder (MMTTY, 2-Tone). Ha un gran numero di funzionalità che lo rendono molto flessibile ma, allo stesso tempo, abbastanza complesso.

Win-Test (http://www.win-test.com/) è stato sviluppato dal Team che opera da FY5KE, la Top station della Guyana Francese, è a pagamento, anche se il costo è limitato, gestisce tutti i contest maggiori e, così come QARTest e N1MM, gestisce anche i nostri ARI-International-DX e il Sezioni per i quali, modestamente, ho richiesto con insistenza e ottenuto lo sviluppo, in cambio della mia partecipazione al testing e allo sviluppo del manuale on-line. La sua interfaccia operatore, è una diretta derivazione del famoso CT di K1EA, il primo Contest Logger dell'epoca dei computer DOS. Anch'esso gestisce i maggiori contest RTTY tramite il decoder MMTTY.

Ho già detto che la cosa migliore da fare, è andare a vedere come sono fatti direttamente questi programmi, direttamente sul loro sito WEB ma, per descrivere come si opera, utilizzerò nel seguito QARTest a titolo di esempio.

Il modo migliore di approcciare un programma di gestione contest, è quello di leggerne il manuale. In questa fase, però, non analizzeremo ciò che occorre fare per installare e configurare il programma, ma semplicemente, come utilizzarlo operativamente.

Abbiamo acceso la radio, abbiamo acceso il computer e avviato il programma di gestione contest e, se la radio non è direttamente collegata via CAT, verifichiamo che la banda selezionata sul programma corrisponda a quella della radio, così pure come il modo di emissione, e finalmente stiamo facendo il nostro primo QSO come nell'esempio 1.

Ascoltiamo K3LR e, prima di chiamarlo, inseriamo da tastiera il nominativo nell'apposita finestra di input e alla fine premiamo la Barra Spaziatrice. Questo è uno dei gesti FONDAMENTALI della nostra operatività al computer. Imparate da subito il suo utilizzo fino a renderlo un gesto meccanico, come il respirare, tanto da non doverci pensare più. Questo gesto che, ripeto, è fondamentale, indica al programma che il nominativo immesso è completo e quindi il programma può procedere a fare tutti i suoi controlli sul QSO che stiamo per immettere, ovvero verificare se il nominativo è un nuovo Moltiplicatore, oppure se per caso è già stato contattato e si tratta di un DUPE e ci segnala su quante, e quali, altre bande lo abbiamo già collegato, etc.; poi fa spostare il cursore sul campo successivo, ovvero su quello in cui dovremo digitare il numero passatoci dal corrispondente (nell'esempio preso in esame, la zona CQ 05). A questo punto, digitiamo il numero ricevuto e, come ultimo passo, quando il QSO è completato, premiamo INVIO e il QSO viene inserito nel LOG e gli viene anche assegnata la data e l'ora corrente. Il cursore a questo punto sarà nuovamente sul campo di input in attesa del prossimo nominativo e così via. Giriamo ora la manopola di sintonia e cerchiamo la prossima stazione. Il nostro Log si popolerà di molti nominativi e il programma ci aggiornerà sul totale dei QSO fatti, sul totale dei punti acquisiti e dei moltiplicatori collegati su ogni banda e ci darà in tempo reale il punteggio finale.

A fine contest, o quando avremo deciso di smettere, con un semplice gesto, selezionando un comando a menu faremo generare il file Cabrillo, al quale potremo aggiungere eventuali nostri commenti. Una raccomandazione: controllate sempre il file Cabrillo prima di procedere all'invio al Comitato Organizzatore.

Spesso succede che, per qualche svista o per qualche errore di configurazione, il file prodotto non sia conforme a quanto richiesto (per esempio, viene riportato il numero progressivo del QSO invece che il numero della Zona CQ o, nel caso dei Contest ARI, non viene riportata la sigla della Provincia, così come una indicazione errata della categoria di partecipazione, etc.). Un veloce controllo di congruità, vi salverà da successivi rifiuti del vostro log e arrabbiature per la sua correzione.

Il Log è pronto, inviatelo al Committee e.. aspettate il prossimo weekend. Nella prossima puntata, vedremo in dettaglio i QSO in CW e in RTTY.

Bob, I2WIJ