Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon L'Editoriale di Settembre 2021

There are no translations available.

I radioamatori per i radioamatori
Gabriele Villa, I2VGW

Editoriale un po’ sui generis questo del mese di settembre. Perché quando, come ormai sapete, mi imbatto in qualcosa che rappresenta un valore aggiunto, ebbene io cerco, come direttore di questa Rivista, di valorizzarlo. Il titolo già esprime il mio pensiero: la filosofia di comportamento che dovrebbe ispirare e orientare tutti noi che ci adoperiamo per rendere sempre migliore la nostra passione. Ma renderla migliore e alimentarla per chi? Per noi stessi chiusi e rinchiusi fra le mura del nostro shack e del nostro ego. Oppure anche per gli altri?
Ebbene il lavoro che, pazientemente, ha messo insieme Giovanni Scavino, IK0WMJ, oltre 70 pagine e planisfero, prefissi e utilities vari per poter navigare con agilità e “professionalità” nell’etere, non è soltanto un esempio “artigianale” di dedizione ma è anche, e soprattutto, il desiderio consapevole di poter fare qualcosa anche per gli altri. Certo magari sperando pure di portare a casa almeno le spese di confezionamento di questo lavoro. Ma le ore, le giornate, suppongo anche le notti trascorse da Giovanni a mettere insieme sigla su sigla, coordinate su coordinate, numeri su numeri, non hanno prezzo. Perché tutto ciò significa fare, da radioamatori qualcosa per altri radioamatori. Avere una marcia in più. Quella marcia che consente il sorpasso di chi si trastulla nella banalità ordinaria di chi, attenzione non solo e non tanto nel radiantismo, si trastulla soddisfatto e felice della routine. Di chi preferisce stare in disparte, sicuro. Nel proprio bozzolo. Per non rischiare mai critiche né giudizi. Per non mettersi mai in gioco. Senza sapere quanto sia bello acciuffare anche un piccolo grande traguardo. E ora passo la parola a Giovanni riportandovi la sua lettera.


Egregio Direttore, anche quest'anno sono lieto di inviarti una copia di Hamradioguide 2022 appena uscita. Ormai sono sei anni che la pubblicazione esce ampliata e aggiornata ogni anno. Dalle iniziali 15 pagine sono arrivato ad oltre 70 pagine, mantenendo sempre lo stesso stile (pagine a colori in A4 e rilegate con spirale metallica per uso agevole sia in stazione fissa sia in field day). La pubblicazione è attualmente distribuita con il passa parola tra i radioamatori nel mondo che continuano a chiederla. Dalla iniziale tiratura della prima edizione di sole 35 copie, sono arrivato ora oltre il migliaio.
Le prime edizioni mi erano state richieste da amici OM considerando che avevo fatto vari approfondimenti nei prefissi (vedi, peraltro, i miei articoli su RadioRivista), nella questione delle reciprocità delle licenze AG, nelle QSL, etc. e regalate, mentre poi tutte le altre edizioni sono state vendute al prezzo di costo.
Fino ad oggi ho rifiutato la pubblicità ma non so se riuscirò per le future edizioni a sostenere anticipatamente i costo di stampa e di distribuzione sempre più onerosi.
Hamradioguide 2022 è molto apprezzato all'estero ed i "mercati" in cui è più richiesta sono gli Usa, l'Europa e l'Asia. Sarò molto contento se ne parlerai sulla nostra bella rivista.
Per ogni necessità sono a tua disposizione.
Ti ringrazio anticipatamente ed invio i migliori 73.   



Giovanni Scavino, IK0WMJ

Hamradioguide 2022