Utenti online
We have 477 guests online
Login
I Soci ARI sono tutti UTENTI REGISTRATI




Usa come password il codice riportato sulla tua etichetta d'indirizzo di RadioRivista
www.ari.it

Direttore responsabile
I2VGW Gabriele Villa

Web Manager
IK8LOV Max Laconca

Redazione
Stefania Sparaciari

QSL quasi Diretto
Invio articoli

Collaborate
con noi!

Inviate
i vostri articoli,
le vostre
autocostruzioni,
le vostre
esperienze
i vostri
racconti di DX a:

RADIORIVISTA

Newsletter
Leggete e votate
International

Disclaimer

ARI. IT è il sito di tutti i soci ARI ma è il caso di ricordare che le opinioni espresse dai collaboratori di questo sito, incluse le inserzioni pubblicitarie, non si identificano necessariamente con il punto di vista di ARI e del suo CDN e per questo motivo la responsabiltà, la correttezza, e la veridicità di quanto scritto, sono da attribuirsi interamente agli autori dei singoli articoli

Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Dal MISE novità importanti!

There are no translations available.

E' molto importante per noi radioamatori prendere nota di quanto è stato pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale

 

PostHeaderIcon L'editoriale di Aprile 2021

There are no translations available.

Guardiamo oltre l'ostacolo
di Vincenzo Favata, IT9IZY


Il diffuso senso di partecipazione, le attività intraprese dall’attuale CDN e la scelta della strada maestra della chiarezza hanno consentito di affrontare il particolare periodo storico con relativa tranquillità. Con la speranza di poter riprendere, grazie ai vaccini, le normali attività associative non dimentichiamo che tutt’oggi permane in Lombardia - dove è ubicata la nostra sede nazionale - un notevole pericolo per la salute collettiva a causa dell’espansione delle "varianti" del coronavirus.

Come ricorderete, per il disimpegno delle attività lavorative della sede di Milano è stato scelto il lavoro in smart working  anche per la controllata Ediradio e  RadioRivista, nonostante le restrizioni delle attività postali, è stata normalmente recapitata ai destinatari.

Altro aspetto positivo che merita di essere menzionato, in questo particolare momento drammatico,  è quello che concerne l’aumento dell’attività tipica dei radioamatori con l’utilizzo maggiore delle frequenze assegnate, nonostante il sostanziale periodo di stasi delle grandi spedizioni internazionali.

Oggi, più di ieri, abbiamo la possibilità concreta di lavorare insieme in tutti i settori dove si esplicano le attività sociali per raggiungere gli obiettivi che il progresso tecnologico impone; pertanto, nonostante, ancora una volta, appaiono diffondersi senza tregua le solite parole quali mascherine, contagio, coprifuoco, pandemia, dobbiamo guardare ad un futuro migliore che consenta a tutti la ripresa delle attività ordinarie.

Dobbiamo uscire da questa situazione anche se non siamo immuni e nonostante le angosce che questo stato di cose si porta dietro.

Supereremo certamente le attuali difficoltà con la forza dei nostri ideali, guardando oltre gli ostacoli che si frappongono tra noi ed il nostro futuro.

Non dobbiamo avere tentennamenti per il disbrigo delle normali attività quotidiane, anche in condizioni diverse dal solito.

Il raggiungimento di grandi risultati comporta il superamento di svariate difficoltà, sono certo che  l’unione di tutte le componenti sociali faciliterà il compito e una strada sicura potrà essere tracciata anche per gli anni a venire.

* Presidente dell'ARI

 

PostHeaderIcon ARI-Vigevano, un Enigma in video

There are no translations available.

ARI-Vigevano, un Enigma in video


Read more...

 

PostHeaderIcon 18 Aprile ..la nostra Giornata

There are no translations available.

18 Aprile ..la nostra Giornata 

Il 18 aprile si celebra la Giornata Mondiale del Radioamatore, una data non casuale perchè proprio in questo giorno – nel 1925 – nasceva a Parigi l’Unione Internazionale Radio Amatori (I.A.R.U.), in quello che era il primo meeting mondiale di appassionati di comunicazioni via radio.


L’International Amateur Radio Union (IARU) ha lo scopo di riunire intorno a sé tutti gli appartenenti a quest’importante categoria che, ancora oggi, nell’era di internet, è sempre attiva e fornisce servizi utili alla comunità.

Nel mondo, ad oggi, si stimano circa 2 milioni di radioamatori.

In Italia l‘A.R.I. l’attuale Associazione Radioamatori Italiani fu fondata nel 1927 da Ernesto Montù, uno dei primi radioamatori italiani, con il nome di Associazione Radiotecnica Italiana, che manterrà fino al 1977. Dalla data di fondazione e fino al 1937, data della morte, il Presidente onorario dell’A.R.I. fu Guglielmo Marconi.

La Sezione ARI di Como organizza questo evento con un nominativo II2OM e con una QSL speciale. La QSL ha un significato molto importante "il radioamatore si adegua a qualsiasi situazione: anche ad usare una ragnatela pur di trasmettere!"

 

PostHeaderIcon II5RCH – “Remembering Chernobyl”

There are no translations available.

Nominativo speciale II5RCH – “Remembering Chernobyl”

Radioamatori per Chernobyl,
in memoria dei trentacinque anni dagli eventi che cambiarono l’Europa


Quest’anno ricorre il 35° anniversario dai tristi eventi che ebbero luogo nella terra di Chernobyl nel 1986, eventi che segnarono la memoria della collettività mondiale in un modo così improvviso e tragico allo stesso tempo. Per molti di noi occidentali cambiarono per un periodo di tempo più o meno limitato alcune delle nostre quotidiane abitudini, ma per chi visse sulla propria pelle i tragici eventi di Chernobyl, e tutto quello che ne conseguì successivamente, quel giorno segnò per sempre la loro vita: da quel momento esiste un “prima” e un “dopo Chernobyl”, come succede dopo una vera e propria guerra, dove però il “nemico” era invisibile e quindi difficilmente prevedibile.

Come ogni anno, io Loriano de Angelis (IZ5RHU) e Francesca Dani (SWL-I450FI) in collaborazione con la sez. ARI Grosseto, attiviamo i nominativi speciali in occasione della ricorrenza degli eventi di Chernobyl: IO5CNPP nel 2019 e II5CNPP nel 2020, attivazioni che hanno contato all’attivo rispettivamente 7929 e 11831 QSO, mentre nel dicembre del 2020, siamo stati attivi con diploma IO5CNPP “Heroes Of Chernobyl”, associato ad una raccolta fondi di cui abbiamo donato l’intero ricavato all’associazione di liquidatori di Chernobyl con cui collaboriamo, donazioni destinate ai veterani liquidatori che si trovano in difficoltà economiche per sostenere molte delle loro cure mediche.

In questo anno 2021 saremo attivi on air con il nominativo speciale II5RCH – “Remembering Chernobyl” attivo dalle 00:00 UTC del 18 aprile alle 23:59 UTC del 9 maggio sulle bande HF 80, 40, 30, 20, 17, 15, 12, 10, 6, 2 m e saranno consentiti i seguenti modi: CW – SSB – DIGITALI – SAT.


Read more...

 
Dona il 5x1000

Rinnovi 2021

QUOTE SOCIALI 2021

BONIFICO BANCARIO

Unicredit Banca
IBAN: IT 49 I 02008 01629 000100071400


C/C POSTALE

Numero: 899203



PAGA CON CARTA
Rinnova ora

  

SPECIFICARE SEMPRE
► Nome+call (o matr.)
► Rinnovo 2021


QSL Bureau
Manuale QSL Bureau
Seguici su...

Attività DX