Message
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

    Documentazione Direttiva e-Privacy

PostHeaderIcon Diploma 125° Anniversario Invenzione della Radio

There are no translations available.

Diploma 125° Anniversario dell’Invenzione della Radio

L'ARI e il CSMI, Coordinamento Stazioni Marconiane Italiane, con il patrocinio della Fondazione Guglielmo Marconi, propongono a tutti i Radioamatori ed SWL del mondo il Diploma "INVENZIONE DELLA RADIO 125 ANNI".

Data: 03/10/2020, dalle ore 00.00 alle ore 23.59 UTC

Scopo: collegare/ascoltare le Stazioni Marconiane Italiane aderenti al C.S.M.I. che trasmetteranno dai luoghi in cui Guglielmo Marconi effettuò i suoi esperimenti in Italia. Le Stazioni sono 12, elencate in ordine di data relativamente agli esperimenti di Marconi:

  1. IY4FGM – Villa Griffone - Pontecchio Marconi (Bologna)
    Anno 1895 - per l’invenzione della radio
    Gestione: Sezione A.R.I. di Bologna
    SASC-Y125PM

  2. IY1SP – La Spezia
    Anno 1897 - per i primi esperimenti in Italia dopo il brevetto di Londra
    Gestione: Sezione A.R.I. di La Spezia
    SASC-Y125SP

  3. IY7M – Molo San Cataldo, Bari
    Anno 1903 - per la costruzione della stazione radiotelegrafica per comunicare con il Montenegro (inaugurazione 3 agosto)
    Gestione: Sezione A.R.I. di Cassano delle Murge (Bari)
    SASC-Y125MSC

  4. IY6GM – Monte Cappuccini, Ancona
    Anno 1904 - per gli esperimenti di ricezioni in onde lunghe da Poldhu (7 agosto)
    Gestione: Sezione A.R.I. di Ancona
    SASC-Y125MC

  5. IY5PIS – Coltano (Pisa)
    Anno 1911 - per la costruzione della stazione radiotelegrafica intercontinentale
    Gestione: Sezione A.R.I. di Pisa
    SASC_Y125COL

  6. IY1SM – Santa Margherita Ligure (Genova)
    Anno 1931 - per le prime esperienze sulle onde ultracorte
    Gestione: Sezione A.R.I. di Rapallo (Genova)
    SASC-Y125SML

  7. IYØORP – Osservatorio Geofisico di Rocca di Papa (Roma)
    Anno 1932 - per la trasmissione sulle onde ultracorte verso l'Elettra e con Capo Figari
    Gestione: Sezione A.R.I. di Frascati (Roma)
    SASC-Y125ORP

  8.  IYØGA – Capo Figari - Golfo Aranci (Sassari)
    Anno 1932 - per gli esperimenti sulle onde ultracorte oltre la curvatura terrestre con Rocca di Papa (RM)
    Gestione: Sezione A.R.I. di Olbia (Sassari)
    SASC-Y125CF

  9. IYØCG – Castel Gandolfo (Roma)
    Anno 1933 – per la progettazione e costruzione del primo collegamento fisso e stabile al mondo, con la Città del Vaticano, utilizzando le onde ultracorte
    Gestione: Sezione A.R.I. Castelli Romani SASC-Y125CG

  10. IYØTC – Torre Chiaruccia - Santa Marinella (Roma)
    Anno 1933 - per esperimenti sulle onde ultracorte nel Centro Radioelettrico Sperimentale del CNR
    Gestione: Sezione A.R.I. di Civitavecchia (Roma)
    SASC-Y125TC

  11. IY1MR – Rapallo (Genova)
    Anno 1935 - prosecuzione esperienze sulle onde ultracorte
    Gestione: Sezione A.R.I. di Rapallo (Genova)
    SASC-Y125RAP

  12. IYØIMD – Forte Michelangelo, Civitavecchia (Roma)
    Anno 1935 - per gli esperimenti sulla supereterodina a onde ultracorte.
    Gestione: Sezione A.R.I. Alto Lazio (Roma)
    SASC-Y125FM

Bande e modi: tutte le bande dai 160m ai 70cm assegnate al servizio di radioamatore e tutti i modi sono validi, ad eccezione dei modi cross-band, via ripetitore e VoIP.

SASC: ogni stazione è abbinata ad uno Special ASC (SASC) valido per il Nuovo Diploma delle Sezioni – ASC Award. Esso potrà essere conteggiato anche senza il ricevimento della QSL in quanto il QSO è certificato dalla presenza nel log della stazione attivatrice.

Punti: ogni Stazione Marconiana fra quelle elencate vale 1 punto, e potrà essere conteggiata una sola volta indipendentemente da bande e modi utilizzati.

Log: le Stazioni Marconiane dovranno inviare il proprio log in formato ADIF all’Award Manager entro un mese dalla data dell’evento. La presenza dei nominativi dei richiedenti in questi log sarà l’unica prova dell’avvenuto QSO ammessa.

Richieste Radioamatori: ai fini della richiesta del diploma sarà sufficiente una semplice mail con l’elenco delle Stazioni lavorate, con banda, modo e orario UTC, non sarà necessario l’invio delle QSL, in quanto il diritto al diploma sarà certificato dalla presenza delcall nei log che le Stazioni Marconiane invieranno al Manager dopo la fine dell’evento. Richieste SWL: inviare la richiesta al Manager assieme ad un estratto log in cui devono comparire la Stazione Marconiana ascoltata, la Stazione in QSO con essa, l’orario UTC, la banda e il modo utilizzati per il QSO. Le richieste vanno indirizzate all’Award Manager Nazionale, Pier Luigi Anzini, IK2UVR via e-mail: ik2uvr(at)ari.it oppure ik2uvr(at)aribusto.it

Le richieste cominceranno ad essere evase a partire dal 1 gennaio 2021. Sul primo numero utile di Radio Rivista saranno pubblicati il Nominativo, il Nome e il Cognome di coloro i quali avranno conseguito i Diplomi. Se non si desidera comparire negli elenchi si deve precisarlo nella richiesta del Diploma all’Award Manager. Un form in Word o Open Office/Libre Office Write è disponibile per il download cliccando QUI.

Diplomi: tutti i Diplomi sono gratuiti e verranno spediti a coloro che ne faranno richiesta come file PDF. Il Diploma Base potrà essere richiesto da chi avrà totalizzato almeno 6 punti, ovvero avrà collegato almeno 6 Stazioni diverse fra quelle elencate. Coloro i quali collegheranno/ascolteranno tutte e 12 le Stazioni Marconiane CSMI avranno diritto a richiedere il Diploma Honour Roll. Coloro i quali, pur non avendo ottenuto il punteggio minimo per richiedere il Diploma, avranno totalizzato 3 punti (ovvero avranno collegato/ascoltato almeno 3 Stazioni in elenco) potranno richiedere l’Attestato di Partecipazione all’evento. Alle Stazioni Marconiane attivatrici sarà inviato uno speciale Attestato di Partecipazione. Per ogni controversia il giudizio dell’Award Manager è finale ed insindacabile.

Pier Luigi Anzini, IK2UVR/N2UVR
ARI HF Award Manager